LE ORIGINI DEL NOME


Il primo aggregato sociale di una certa importanza nella zona dove si trova attualmente Pizzighettone venne chiamato Acerra, poi Ghierra (da cui è derivato il nome Gera) fondato dagli Etruschi e da cui lo storico Polibio riferisce che si trattava del centro più fortificato dell'Insubria, difeso anche dalle paludi formate dall'Adda. Acerra fu rasa al suolo nel 222 a.C. dai Romani, che poi la ricostruirono perché si trovava in un'ottima posizione strategica. Nel periodo romano, venne introdotta la denominazione di Foro Juguntorum, con riferimento agli Iugunti (sottorazza gallica), popolazione del luogo. Successivamente ci fu la trasformazione in Pizus Juguntorum, perché il borgo si protendeva sul fiume come un pizzo, e da qui deriva il toponimo usato dai conquistatori barbari Pizewituno, già molto simile all'attuale. Un'altra interpretazione è dovuta agli storici Strabone e Lodivico Cavitelli, che chiamano il paese Oppidum Piceleonis, da "pica" (gazza) e "leo" (leone), gli animali raffigurati sullo stemma pizzighettonese. C'è, infine, una terza spiegazione in epoca medievale sull'origine del nome: Pizzighettone deriverebbe da "pice", piccolo e Guittone, nome di persona e di famiglia.

Giuseppina Speranza

EXIT - SORTIE